Archivi tag: susan lucci

Off Topic News – OLTL; Prospect Park; Soapnet

È iniziata ieri l’ultima settimana della soap One Life to Live che chiuderà per sempre il 13 Gennaio. Senza OLTL, rimangono solamente quattro soap opera (Days of our lives, Beautiful, Febbre d’Amore e General Hospital). La chiusura di questa ennesima Soap sembra un controsenso se guardiamo gli ascolti dell’ultima settimana. OLTL è infatti arrivata terza, subito dopo le soap dei Bell, con oltre 2 milioni e 600 mila spettatori, lasciando General Hospital come soap meno vista. In pratica la ABC sta cancellando la sua soap più seguita lasciando in vita (chissà ancora per quanto tempo) quella con meno ascolti. Rimangono ancora molti dubbi sul finale di OLTL che potrebbe rimanere aperto, in quanto… Continua a leggere Off Topic News – OLTL; Prospect Park; Soapnet

Annunci

AMC/OLTL: Le reazioni degli attori e il “NO” di Oprah

La notizia della cancellazione di One life to live e All my children ha scatenato un putiferio su internet e non solo. Come successe già per Guiding Light, i fans delle due soap si stanno coalizzando con i fans di Sentieri e Così gira il mondo per boicottare il Network ABC e stanno organizzando un “Rally” come quello realizzato per Sentieri nel 2009.
Non possiamo che essere solidali con i fans di queste due soap, visto che noi ci siamo già passati, ma ciò che ci dispiace maggiormente è il fatto che tantissime persone resteranno senza un lavoro, e non parliamo solamente degli attori, ma anche di tutto lo staff tecnico, che da anni lavora a queste due produzioni.
Tuttavia c’è veramente poco da fare. La ABC si dichiara disponibile a vendere i diritti delle sue soap ma non crede che ci sia qualcuno interessato per i costi di produzione troppo alti. Ormai si tende a sfruttare la moda (se di moda si può parlare) del “Reality“. Più che altro si tratta di una buona forma di investimento per i network, che con dei costi ridotti riempiono i palinsesti raggiungendo gli ascolti desiderati. Continua a leggere AMC/OLTL: Le reazioni degli attori e il “NO” di Oprah