Archivi tag: kassie wesley

*SPRINGFIELD STORY*: “Il ritorno di Alan Spaulding e l’omicidio di Paul Valere” (1986-1987)

Nel maggio del 1984 Alexandra Spaulding scoprì che il fratello Alan era coinvolto nella creazione del virus, come arma biologica, della “Morte Delirante”. Warren Andrews, dopo aver causato involontariamente la morte della moglie Lesley Ann Monroe e aver sabotato le ricerche di Jim Reardon per trovare un vaccino, confessò le sue colpe e coinvolse pure Alan. Alexandra registrò la confessione del fratello su un nastro e la diede all’FBI con l’aiuto di Ross. Per evitare la prigione, Alan fuggì a San Rios. Ricercato dalla polizia, venne dichiarato morto anche se non trovarono il corpo.In realtà Alan venne salvato da un guaritore e nel 1986, sotto il falso nome di Gregory Samuels, si nascose ad Andorra nel castello dei Von Halkein mentre preparava il suo ritorno a Springfield con l’aiuto dell’ex marito di Alexandra, il barone Leo Von Halkein e della figlia India.

Continua a leggere *SPRINGFIELD STORY*: “Il ritorno di Alan Spaulding e l’omicidio di Paul Valere” (1986-1987)

*SPRINGFIELD STORY*: “Chelsea Reardon e Johnny Bauer” (1989-90)

johnnychelseaDopo essersi lasciata con Phillip, Chelsea trovò l’amore con Johnny. La coppia felicemente innamorata, nel 1989, iniziò a lavorare per Holly Lindsey alla WSPR. Johnny conduceva un talk show “One on One”, mentre Chelsea ne era la produttrice. Nel frattempo la sua ex compagna di stanza al college e amica del cuore, Rae Rooney, arrivò in città quando Johnny e Chelsea si fidanzarono prima di Natale. Rae era diventata una simpatica attrice cabarettista e iniziò a lavorare al “Ruba Cuori”, il nuovo locale di Fletcher e Hampton. Chelsea iniziò a cantare nello show che conduceva Johnny e Holly fu sorpresa per tutti i telespettatori che chiamavano la WSPR entusiasti del duo di Johnny e Chelsea. Un giorno durante la trasmissione qualcuno telefonò e invece di fare i complimenti a Chelsea, fece delle allusioni negative alla fidanzata di Johnny. Continua a leggere *SPRINGFIELD STORY*: “Chelsea Reardon e Johnny Bauer” (1989-90)

AMC/OLTL: Le reazioni degli attori e il “NO” di Oprah

La notizia della cancellazione di One life to live e All my children ha scatenato un putiferio su internet e non solo. Come successe già per Guiding Light, i fans delle due soap si stanno coalizzando con i fans di Sentieri e Così gira il mondo per boicottare il Network ABC e stanno organizzando un “Rally” come quello realizzato per Sentieri nel 2009.
Non possiamo che essere solidali con i fans di queste due soap, visto che noi ci siamo già passati, ma ciò che ci dispiace maggiormente è il fatto che tantissime persone resteranno senza un lavoro, e non parliamo solamente degli attori, ma anche di tutto lo staff tecnico, che da anni lavora a queste due produzioni.
Tuttavia c’è veramente poco da fare. La ABC si dichiara disponibile a vendere i diritti delle sue soap ma non crede che ci sia qualcuno interessato per i costi di produzione troppo alti. Ormai si tende a sfruttare la moda (se di moda si può parlare) del “Reality“. Più che altro si tratta di una buona forma di investimento per i network, che con dei costi ridotti riempiono i palinsesti raggiungendo gli ascolti desiderati. Continua a leggere AMC/OLTL: Le reazioni degli attori e il “NO” di Oprah