Il diario di Mindy – Settimana 5

bannerdiariomindy

Il Diario di Mindy – Riassunto Settimana 4

Bill invita familiari ed amici ad una festa a sorpresa per Lizzie e la piccola Alana Grace che tornano a casa dall’ospedale. Billy è entusiasta di immortalare in foto e video la nuova nipotina e Mindy lo prende in giro per aver perso tutte le sue foto da piccola: è come se lei non esistesse prima dei due anni! Billy si intristisce più di quanto Mindy si aspettasse.

Jonathan arriva alla festa da solo ed informa Lizzie che Sarah si è rifiutata di andare perché è ancora sconvolta all’idea di doverla dividere con la nuova arrivata. Lizzie chiede con chi si trova la figlia e Jonathan risponde che è con Aubrey, la giovane con cui lui ha avuto una relazione mentre era in fuga. Lizzie non vuole che Aubrey si occupi di Sarah e pretende che Jonathan le porti la figlia. Jonathan scrolla le spalle e se ne va, facendo infuriare Bill.

Rick cerca di convincere Leah a smettere di nascondere la sua intelligenza e ad iscriversi al programma accademico accelerato che l’insegnante ha consigliato. Leah spiega al padre che lei già fa parte di una minoranza e, nell’esclusiva scuola privata dove vuole mandarla, i ragazzi di colore sono solo uno per classe. Lei sarebbe una minoranza in una minoranza, per cui non andrà ed è felice che almeno la madre la capisca. Se loro avranno un figlio sarà diverso, perché non dovrà affrontare l’incredulità della gente quando dice di essere una Bauer.


Il Diario di Mindy – Settimana 5

19 ottobre 2009

Rick ha trascorso il fine settimana meditando su quanto gli ha detto Leah, ma ancora non ci si raccapezza.

Ed e Holly vengono da noi perché Rick vuole l’opinione del padre. Ed dice di credere che qualcuno possa aver messo in dubbio che Leah sia davvero una Bauer, anche ai giorni nostri. Lui è stato in giro per il mondo e persone di quel tipo si trovano ovunque. Riguardo alla questione scolastica, invece, non è sicuro di cosa dovrebbe fare Rick. Ed ammette con dispiacere di non conoscere bene Leah: è stato via troppo tempo!

Ed ricorda che quando stava crescendo, non solo aveva i genitori al suo fianco, ma anche suo nonno: Papa Bauer (Frederick – da cui Rick ha preso il nome). Ed scommette che lui avrebbe saputo cosa fare. Rick pensa che Papa Bauer non avrebbe mai permesso che Leah non si sentisse parte della famiglia.

Ed crede che nemmeno Bert avrebbe permesso che accadesse e ammette che paragonato a lei e a Papa Bauer, lui è un nonno alquanto pessimo. Scherza che come nonno è addirittura peggiore di ALAN: almeno lui era sempre presente e coinvolto, anche se a modo suo…

Holly interviene che se stanno giocando al nonno cattivo, vuole partecipare. Ammette che lei continuamente dimentica quale sia Kevin e quale sia Jason benché non si assomiglino! Il fatto che non riesca a ricordare, dimostra che pessima nonna sia!

Questa conversazione mi fa DAVVERO apprezzare il mio amato nonnino HB, ma tengo questo pensiero per me. Non ha senso rigirare il coltello nella piaga!

Ed consiglia a Rick di pensare a cosa avrebbe detto Bert. Non può sbagliare in questo modo! Rick dice che non importa quanto lui non voglia: Bert avrebbe detto di parlare con Mel! Rick mi chiede di accompagnarlo. Poi guarda su, verso il cielo, e dice: “Vieni anche tu, nonna”. A tutti noi manca Bert…


20 ottobre 2009

Sono in auto con Rick, diretti a parlare con Mel, e ne approfitto per dedicarmi a Twitter!

All’ufficio legale, Mel non è felice di vederci e dice seccamente che Leah le ha raccontato cosa era successo, quindi chiede a Rick perché non ha lasciato perdere come lei aveva consigliato.

Rick, irritato, l’accusa di avergli nascosto quello che provava Leah. Mel ribatte che se anche gliel’avesse detto, lui non avrebbe potuto fare nulla. Rick giura che avrebbe fatto… qualcosa! Certamente non avrebbe tollerato che sua figlia si sentisse come se non appartenesse alla sua famiglia!!!

Mel gli chiede come. Avrebbe appeso dei cartelloni in giro per la città proclamando che Leah è un’autentica Bauer? Avrebbe picchiato chiunque lo mettesse in dubbio? Avrebbe fatto seguire corsi sulla diversità a tutta Springfield? Avrebbe richiesto un’assemblea speciale a scuola? Che avrebbe fatto?

Rick ammette che forse non sarebbe stato capace di aiutare, ma merita comunque di essere informato sulla figlia. Se non altro, avrebbe potuto mostrarle tutto il suo supporto!

Mel replica se l’avrebbe fatto allo stesso modo in cui ha accettato la decisione sul programma per ragazzi dotati. (Qualcuno di voi ha insinuato che forse Mel sta manipolando Leah… come si fa a scoprirlo? E, soprattutto, dovrei?) Rick insiste che è una cosa diversa: quel programma è per il bene di Leah!

Mel ribatte che Rick non è mai stato un’adolescente di colore dall’intelligenza sopra la media, quindi non può capire i timori di Leah di essere trattata diversamente per essere tutte e tre queste cose. Mel, invece, può comprendere cosa sta provando la figlia e per questo ne rispetta la decisione, ed è lo stesso motivo per cui Rick non ha diritto di voto in merito.

Tornati in auto, Rick mi informa che andremo dall’unica persona che si aspetta che concorderà con lui su Leah. L’unica persona che Mel ascolterà…


21 ottobre 2009

Ne avevo solo sentito parlare ma non avevo mai incontrato il padre di Mel: il professore Clayton Boudreau. Pensate un po’! Lo incontrerò ora! Rick è convinto che prenderà le sue parti nella disputa su Leah.

Noto che Rick pare un po’ intimidito e racconta a Clayton solo il fatto che Leah non vuole frequentare il programma per ragazzi dotati, omettendo le altre cose uscite fuori. Lo noto, ma non dico nulla, perché si tratta della figlia di Rick e dell’ex suocero di Rick, quindi sta a lui decidere come muoversi! Personalmente, però, ritengo che Clayton meritasse di sapere l’intera storia, ma… sono solo la matrigna, non è mio dovere!

Rick ricorda a Clayton le storiche battaglie per l’uguaglianza nell’educazione degli Afro-Americani. Clayton lo interrompe, educatamente, ma incredulo e gli chiede se gli sta facendo una lezione sulla sua stessa storia, indicandogli il diploma di dottorato appeso al muro.

Rick ritorna sui propri passi e nega. Spiega che lui pensa solo che sarebbe un peccato per Leah volgere le spalle a chi l’ha preceduta solo perché ha paura del duro lavoro. Da quel che ricordo, non è proprio quello che ha detto Leah… ma, ripeto, è una scelta di Rick…

Clayton chiede cosa ne pensa Mel. Rick ammette che è dalla parte di Leah, ma lui è sicuro che Clayton, che aveva dovuto affrontare la stessa situazione con la propria figlia…

Clayton lo blocca e dice che proprio perché aveva affrontato la stessa situazione ed aveva costretto Mel a conseguire il massimo, non può essere coinvolto. Lui aveva fatto le scelte sbagliate. Infatti Mel gli aveva raccontato di essere stata infelice per anni, cercando di compiacere tutti, cercando di essere sempre la ragazza più intelligente. E aveva scoperto come essere felice solo un anno prima. Anzi, lei aveva dovuto imparare ad essere felice!!

Rick pare sul punto di stare per sentirsi male. Intanto io mi concedo un momento per riflettere su Cyrus e…. le possibilità. Clayton dice che lui aveva fatto soffrire Mel, ma non ripeterà l’errore con la nipote. Rick inizia a invocare Thurgood Marshall, ma Clayton indica di nuovo il suo diploma. Rick si scusa e si alza per andare. Clayton si rivolge a me e dice che è stato un piacere incontrarmi.


22 ottobre 2009

Rick parte per andare al lavoro borbottando qualcosa sul chiamare il Presidente. Sta dicendo che lui non era stato un’adolescente bi-razziale e di intelligenza superiore alla media, ma almeno era stato 2 cose su 3!

Ricevo una telefonata da Bill che è in auto e sta andando al lavoro. Vorrebbe passare per una breve chiacchierata: è preoccupato per Lizzie. Oh-oh.

Bill arriva. Sembra euforico, esausto, stravolto e al settimo cielo. Ahhh! Il mio fratellino è un tipico neopaparino!!! (sto piangendo di commozione)

Bill dice che Alana fa capire chiaramente, ad alta voce e incessantemente quando vuole qualcosa. Ma d’altronde è quello che ci si deve aspettare avendole dato un nome che deriva da Alan! La bambina va alla grande, acquista peso e sorride al papa. Sì, sorride! Bill cerca di convincermi che non è gas nella pancia, lo fissa proprio!

Bill, però, teme che Lizzie sia ossessionata da Sarah. O meglio dal rapporto tra Sarah e la ragazza di Jonathan. Lizzie pensa che Sarah preferisca Aubrey perché è stata con lei quando era piccolissima. Tutto quello di cui parla è di allontanare Sarah da Aubrey. Se non è al telefono con Jonathan riguardo a ciò, lo sta messaggiando insistendo che lui persuada Sarah. Bill teme che Lizzie stia ignorando Alana.

Vedo chiaramente quanto questo fa soffrire Bill! Lui adora Lizzie e vuole anche bene a Sarah! Mio fratello è un bravo ragazzo. Ma se Alana soffre…

Chiedo se Lizzie stia trascurando Alana. Bill dice non proprio: la nutre, la cambia e la culla per farla addormentare, ma… la sua mente è altrove. Lei è… noncurante con Alana. Come se fosse qualcosa che deve fare, non qualcosa che vuole fare.

Io sottolineo che nessuno vuole davvero stare in piedi tutta la notte e poi avere a che fare con pannolini sporchi, biberon e abiti bagnati tutto il giorno. E’ solo quello che le mamme fanno.

Bill ammette che ho ragione, ma… scuote la testa. Dice che probabilmente ha esagerato e mi ringrazia, ma non pare più felice quando se ne va.


23 ottobre 2009

Finalmente ho un po’ di tempo per me e posso rispondere ad alcune delle domande che mi avete mandato su Twitter.

Ho visto che qualcuno ha consigliato di fare parlare Lizzie con zia Reva perché può capire davvero i pericoli della depressione post-portum. Ma pensate davvero che Lizzie ne soffra? Bill pensa che stia solo reagendo in maniera esagerata al rapporto tra Aubrey e Sarah… Comunque potrei anche parlarne a Reva… se solo sapessi dove si trova!

Ringrazio chi mi ha consigliato di consultare Natalia e Rafe in merito ai problemi d’identità di Leah. In effetti sicuramente anche nei confronti di Rafe qualcuno metterà in dubbio la sua appartenenza alla famiglia Spaulding a causa della sua etnia, per cui potrebbe dare buoni consigli! Purtroppo al momento Rafe non è nel paese, ma ne parlerò a Rick. Grazie anche a chi mi ha ricordato che andrebbe chiesto a Leah cosa vuole fare, non solo cosa non vuole fare!

Qualcuno era interessato a un po’ di gossip…bene… Mel e Cyrus stanno ancora insieme. Mel dice che non è mai stata così felice!

Qualcuno mi ha chiesto se Danny e Michelle vivono con me e Rick. La risposta è NO! Danny e Michelle, insieme a Robbie e Hope, hanno una casa per conto loro che hanno comprato subito dopo essere tornati a vivere in città. L’intimità familiare va bene, ma… fino a un certo punto!

Qualcuno mi ha scritto se Reva e Josh sanno che Jeffrey è vivo!!!!!!!!! Che significa???? Per quanto ne so Jeffrey è morto! Reva, Josh e Colin sono andati via insieme. Insomma, c’è qualcosa che Reva dovrebbe sapere???

Scusate, ma devo lasciarvi immediatamente. Lizzie mi ha appena chiamato pregandomi di correre da lei per occuparmi di Alana. Ha detto che è un’emergenza!!!

Mi precipito a casa di Lizzie, chiedendo cosa è successo e se Alana sta bene. Lizzie mi rassicura, ma mi spiega che deve uscire. Ho la sensazione di avere fatto un errore… Le chiedo dove deve andare e lei ammette che vuole vedere Sarah: Jonathan è fuori città con Billy per lavoro e Aubrey si occupa della bambina. Lizzie vuole che Sarah stia con lei! Ha già perso degli anni e non vuole perderne altri. Lizzie mi prega di non dirlo a Bill…

10 commenti

10 pensieri su “Il diario di Mindy – Settimana 5

  1. Pingback: Il diario di Mindy: Quinta Puntata « Sentierionline’s Springfield Journal Blog

  2. quinta settimana un po’ noiosa…..
    ma mi piacciono i riferimenti al passato!
    li adoro!
    avete letto la puntata 100 de IL COLORE DEI SOGNI?

  3. Daniela

    Non sempre la vita di tutti i giorni è movimentata (per fortuna!) A volte si sta bene anche nel tran-tran, ci si ricarica.🙂
    Sante, sei ossessivo con IL COLORE DEI SOGNI!🙂
    CIAO

  4. Il bello di questa versione è ilò riferimento al passato se la soap fosse andata in onda non aveva i soldi per mettere tutto questo meraviglioso cast insieme invece con lo scritto non ci sono limiti si può anche richiamare star hollywooduiane come Kevin Bacon se servisse nella storia il personaggio di Tim ahahahha.ciao

  5. daniela, ma io vorrei commenti e critiche da te e da molti altri….. e poi il mio lavoro è la “pubblicità”, è deformazione professionale!:-)

    • Daniela

      Non ho critiche. Mi piace e a mio parere è scritta bene.. sembra di vivere le scene descritte. Mi sembra di capire che ha avuto un buon gradimento presso il pubblico lettore.
      Dai, sii felice ! 🙂

  6. si daniela… sono contento per IL COLORE DEI SOGNI… e ci saranno altre soap e serial… ma tu ci segui? la leggi? perchè non commenti lì nel blog?? grazie mille… ciao!!!

  7. grazie dani….. allora attendiamo un tuo commento!mi raccomando! ciaooo

  8. TRA POCHE ORE ON LINE
    CARISMA!!!!
    non mancate!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: