Guiding Light The Series – S01E11 – Bei momenti ma brutti quarti d’ora – Beautiful moments but bad quarters of an hour

NEGLI EPISODI PRECEDENTI (Guarda il video)

L’episodio si apre con un suono. È il ticchettio dell’orologio a pendolo di Wingrave Manor. Questo battito cadenzato ha qualcosa di cullante e affascinante, ma allo stesso tempo di snervante, assillante e ossessivo. Forse dipende dagli stati d’animo di ciascuno. E oggi gli abitanti di Springfield stanno per vivere una girandola di emozioni.

ORE 19:00

A casa Bauer, nella camera di HOPE, PEYTON chiede alla sua migliore amica se si sia accorta di come la guardava Ryan al gazebo nel parco, mentre preparavano i cartelloni per il progetto “Springfield is Inclusion”. Hope ride imbarazzata, e ricorda a Peyton che quel ragazzo ha distrutto il giardino di casa Bauer. Immagina che sua madre la ucciderebbe se uscisse con lui. Peyton le fa notare che Michelle è fuori città, perciò non lo saprebbe. Le due ragazze ridono. Hope ha notato che Ryan era a disagio con Thomas, forse i due hanno avuto dei problemi. Peyton, affacciata alla finestra, chiede come mai allora i ragazzi stiano entrando in cucina. 

Al piano di sotto, THOMAS ed HENRY varcano l’ingresso della cucina. Benché non sia del tutto convinto, Thomas si lascia guidare dall’educazione che ha ricevuto dai Bauer, e invita anche RYAN a entrare. Il ragazzo si guarda intorno, e commenta che casa Bauer sembra un posto accogliente. Thomas gli chiede di assaggiare una fetta di torta di mele, era una specialità di Bert, la nonna di suo padre, ma sua madre Mindy la fa così così. Henry ride. Secondo Thomas, sua zia Michelle, la madre di sua cugina Hope, è più brava nel seguire la ricetta originale. Ryan chiede di Hope. Thomas immagina che sia con Peyton in camera sua, si chiudono lì quando parlano di argomenti “da ragazze”. Ryan dice che c’è un argomento di cui vorrebbe parlare con lui. Henry si allontana per lasciarli confrontare. Ryan ammette di essere dispiaciuto per tutto quello che ha fatto passare a Thomas. Aggiunge che sua madre l’ha convinto a parlarne con la dottoressa Claremont. Thomas lo informa che anche lui andava dalla stessa psichiatra. Ryan gli chiede come mai. Thomas gli racconta di aver trovato sua madre morta quando era piccolo. Ryan se ne dispiace, e si sente in colpa. Pensava che la sua vita facesse schifo, con un padre non si è mai preso cura di lui e che ha reso la vita di sua madre un inferno, e che invece Thomas avesse sempre avuto una bella vita in una grande casa dove ogni giorno la mamma sforna una torta di mele. Thomas ribatte che invece non è così, la sua vera madre si drogava ed è morta di overdose. La sua vita è stata triste, fino a quando non ha conosciuto Rick e Mindy. Loro sono straordinari, anche se la torta di mele di Mindy non è un granché. I ragazzi assaggiano la torta: Thomas ed Henry ridono perché è davvero immangiabile. Ryan pensa che non sia poi così male. Improvvisamente Henry non respira. Ryan suppone che gli sia andato il boccone di traverso e accenna una risata, ma Thomas capisce che si tratta di un attacco d’asma, e Ryan torna subito serio. Henry non trova il suo inalatore, deve averlo perso, e i ragazzi vengono colti dal panico. Dal piano di sopra scendono Hope e Peyton, attirate dal trambusto. Hope afferra la borsa da medico di Rick, e Ryan prontamente la apre. Sua madre gli ha insegnato che in questi casi si usa il cortisone. Gli altri ragazzi si guardano perplessi ed esitanti. Ryan spera di trovare una compressa nella borsa di Rick, ma tutto quello che trova è una fiala di cortisone. Confessa di non aver mai fatto un’iniezione, e non è rincuorato dal fatto che nemmeno gli altri la sappiano fare. Henry non riesce quasi più a parlare, e il suo respiro è sempre più affannoso. Thomas dice a Ryan di sbrigarsi e di fargli l’iniezione. Ryan trova il coraggio. I ragazzi rimangono con il fiato sospeso, ma dopo qualche minuto, Henry si riprende. Tutti tirano un sospiro di sollievo, mentre Ryan agguanta un’altra fetta di torta.   

ORE 19:15

Una torta stuzzicante e golosa viene servita anche a Wingrave Manor. Dal grammofono proviene la musica di “Tristano e Isotta” di Richard Wagner. CARRIE ha insistito con TORY che la loro “ospite”, la dottoressa MICHELLE BAUER, si unisse a loro per cena. Michelle non ha le mani legate, ma Tory le sussurra che al suo primo passo falso, le farà saltare il cervello. In effetti, Michelle ha notato la pistola nascosta sotto il tovagliolo di Tory, e cerca di non irritare la sua aguzzina, ma al contrario di guadagnarsi la sua fiducia. Carrie, nella sua personalità candida e ingenua, è molto felice che la dottoressa di Elliot li abbia raggiunti per cena. Si rammarica solo del fatto che l’ospite non sia stata puntuale alle 19:00. Michelle si scusa. Con gentilezza Carrie le dice di non preoccuparsi, sicuramente Michelle non sapeva che a Wingrave Manor si seguono degli orari ben precisi. Tory precisa che quegli orari si rispettano. Carrie spiega che la sera non ci sono molte attività da fare, lei legge un libro alle 21:30, un’ora prima della tisana delle 22:30. Michelle cerca di memorizzare i ritmi della casa. Carrie le chiede di raccontarle qualcosa della sua vita. Michelle teme di non avere il tempo per questo, ritiene che sia saggio visitare Elliot per vedere come sta. Tory replica che Elliot è in camera sua, un po’ intontito. Sta prendendo degli antidolorifici e non ha voglia di alzarsi. Respinto il consiglio di Michelle, Tory appoggia la proposta di sua madre: perché Michelle non racconta qualcosa di lei? Michelle non sa da dove iniziare. Dopo qualche attimo di silenzio, riferisce alle sue commensali che la sua famiglia ha origini tedesche: il suo bisnonno Friedrich Bauer emigrò in America con poco più di un sogno. Anche lui ascoltava le opere di Wagner. Carrie la informa che di Wagner hanno detto che aveva “dei meravigliosi momenti ma dei brutti quarti d’ora”. Michelle non lo sapeva. Carrie le chiede se ci sia un “Tristano” nella sua vita, un uomo per il quale prova un amore struggente. Michelle si fa pensierosa e ammette che, in effetti, c’è stato un grande amore nella sua vita. Carrie le prende la mano e si dice certa che ci sarà di nuovo.

ORE 19:30

BILL arriva a casa Bauer, dove trova i ragazzi ancora spaventati dall’attacco di asma di Henry. Bill verifica che sia tutto ok. Hope lo informa che Shayne e Marina stanno arrivando. Bill chiede alla ragazza notizie di Michelle, ma Hope non ha ancora sentito sua madre al telefono, e ipotizza che abbia problemi di segnale. Bill è preoccupato ma non lo dà a vedere, e chiede a Hope il nome del centro benessere. Hope gli porge un depliant, su cui Bill legge: “Tranquillity Spa, centro benessere sulle rive del lago Michigan, Milwaukee”.

Bill esce in giardino, chiama la spa, ma gli dicono che Michelle Bauer non si è presentata. Bill richiama MINDY che si trova a Villa Spaulding per aiutare Vanessa con l’abito che indosserà alla festa di stasera. Mindy spiega a Bill di aver trovato un braccialetto identico a quello di Michelle sul viale di Isham House, la casa della cui vendita si è occupata personalmente, ma il ritrovamento non significa nulla, il braccialetto potrebbe appartenere a qualcun altro. Bill chiede dove si trovi questa Isham House. Quando scopre che si trova a Milwaukee, proprio come la spa, riaggancia e corre in auto, mentre Mindy chiede invano se il fratello sia ancora in linea.

ORE 19:45

PHILLIP entra nella biblioteca pubblica di Milwaukee, dove cerca informazioni su Elliot, ma nessuno sa dirgli nulla. Per non destare troppi sospetti, l’uomo prende in prestito un libro, ed entra in una sala lettura, dove nota dei computer. Phillip suppone che Elliot abbia usato uno di questi computer per inviare le e-mail. Sperando di avere fortuna, si rivolge al personale al banco accoglienza. L’addetta alla sala lettura è LALITA JOHNSON, la ragazza afroasiatica che conosce Ross. Lalita invita Phillip a compilare un modulo di registrazione. Quando ragazza sente il suo nome, riconosce Phillip come il professore di letteratura di Springfield che registra i podcast sulla scrittura creativa. Ammette di essere una sua fan. Anche un altro volontario che lavora in biblioteca segue sempre i podcast.

Phillip chiede se per caso si riferisca a Elliot. Lalita conferma con entusiasmo, e chiede a Phillip se lo conosca. Phillip ammette che gli piacerebbe farlo, è interessato ad alcune sue poesie. Lalita dice di non vedere Elliot da qualche giorno, il che è molto strano. Phillip le chiede se ne conosca l’indirizzo. Lalita non ne ha idea, ma consiglia a Phillip di rivolgersi al libraio Adrian Coriander, che è molto amico di Elliot. Gli scrive su un biglietto l’indirizzo della libreria. Quando Phillip esce dalla sala di tutta fretta, la giovane Lalita guarda il modulo di registrazione e, invece di impilarlo insieme con gli altri, lo mette nella sua borsa.

ORE 20:00

A casa Bauer, MARINA e SHAYNE ringraziano Ryan per aver aiutato Henry, e si stupiscono nell’apprendere che il ragazzo sia il figlio di Fiona Corrington. Thomas e Peyton dicono a Henry che ha fatto prendere a tutti un bello spavento. Hope accompagna Ryan alla porta e gli dice che è stato molto coraggioso. Ryan ammette che nessuno gli aveva mai detto una cosa del genere, si avvicina a Hope e le dà un tenero bacio sulle labbra. Hope rimane immobile, ma s’intuisce che il bacio di Ryan non le sia dispiaciuto. Il ragazzo si allontana lungo il vialetto di casa Bauer. Marina propone alle ragazze di andare con lei alla festa di addio al celibato e al nubilato, mentre Shayne esorta Henry e Thomas a cambiarsi, e a indossare i vestiti per la festa… 

ORE 20:15

Phillip arriva troppo tardi: la libreria Coriander & Sons è già chiusa. L’uomo si guarda intorno, ma nei paraggi non c’è nessuno. Dal suo smartphone, Phillip cerca sulle pagine bianche l’indirizzo di Adrian Coriander.

ORE 20:30

I parenti e gli amici più stretti di Frank e Blake salgono a bordo di una lussuosa imbarcazione, attraccata al molo di Springfield. Si tratta dello yacht di Alan-Michael, il quale ha permesso a Blake di usarlo, per festeggiare l’addio al celibato e al nubilato. Lo yacht è stato trasformato in una sorta di “Love Boat”, e tutti gli invitati sono vestiti in tema con gli anni ottanta. 

Direttamente dall’equipaggio della Pacific Princess di Love Boat, ED indossa i panni del capitano Merril Stubing, mentre HOLLY è la direttrice di crociera Julie McCoy. 

BILLY impersona J.R. di Dallas con il suo celeberrimo cappello bianco da cowboy, mentre VANESSA e LILLIAN si sono trasformate rispettivamente in Alexis e Krystle Carrington di Dynasty. Un sofisticato tailleur bianco con colletto blu e spalline e un cappello abbinato per la prima, e un raffinato abito blu per la seconda. 

Anche MATT sembra uscito da una serie televisiva degli anni ottanta: con una camicia hawaiana a fiori e il baffo curato, l’uomo è identico a Tom Selleck in Magnum PI

Body a righe, calzamaglia nera, scaldamuscoli bordeaux e fascia per capelli fanno di MAUREEN una giovane Jane Fonda nella versione regina del fitness e della ginnastica aerobica anni ottanta. 

BUZZ ha scelto di interpretare il dottor Emmett Brown di Ritorno al Futuro. Con un look che ricorda Albert Einstein, un impermeabile giallo, occhiali protettivi e uno strano congegno in testa, Buzz fa ridere Lillian esclamando: “Grande Giove, quanto sei bella!”.

Infine RICK e Mindy interpretano Mork e Mindy. Lui, l’alieno proveniente dal pianeta Ork, in tuta spaziale rossa con dettagli argentati, lei con un’insolita parrucca scura con frangia e un abito a fantasia floreale. Billy non può non commentare la bellezza di Mindy. Tutti ridono per le battute di Rick, che fa il tipico saluto di Mork: “Nano-nano”. Lillian gli chiede dove sia Leah. Rick le spiega che la figlia non verrà alla festa, è rimasta a casa a preparare la valigia perché domani partirà presto. 

ORE 20:45

A casa Bauer, LEAH sta ultimando la valigia ma sembra un po’ triste. KEVIN cerca di tirarle su il morale, promettendole che andrà a trovarla a New York ogni volta che potrà. Il ragazzo sogna di trasferirsi lì insieme a lei. Le parole di Kevin strappano un sorriso a Leah, che lo bacia, e lo informa che hanno la casa tutta per loro: gli altri sono alla festa di Frank e Blake. Kevin ricambia il bacio di Leah con uno ancora più appassionato, e adagia la ragazza sul letto. Travolti dalla passione, i due si spogliano a vicenda e fanno l’amore. 

ORE 21:00

Sullo yacht arrivano gli attesi festeggiati FRANK e BLAKE, che interpretano Johnny e Baby, i protagonisti di Dirty Dancing. Frank indossa una camicia nera sbottonata e pantaloni neri. Blake uno svolazzante abito rosa pallido e scarpe da ballo argentate. “Il capitano” Ed dà il benvenuto a Blake, dicendole che è bellissima. Blake, commossa, dà un bacio al suo amato patrigno.

Shayne e Marina sono sicuramente i più glamour: interpretano Sonny e Gina (ovvero Don Johnson e Saundra Santiago) di Miami Vice. Lui sfoggia dei mocassini e un completo bianco indossato sopra una t-shirt lilla, lei impugna una pistola giocattolo e veste un attillato abito di paillettes.

Thomas è salito a bordo con un kimono e una fascia bianca con un fiore di loto, mentre Henry avanza nella tuta di un acchiappa-fantasmi. I due ragazzi si sono ispirati a Karate Kid e Ghostbusters. Infine Peyton, Hope e MEG sono le tre elegantissime Charlie’s Angels

Alla festa sono presenti anche alcune icone della musica degli anni ottanta. I fratelli JASON e CLARISSA sono vestiti da George Michael e da Cyndi Lauper. Jason porta l’orecchino, il colletto sollevato e un ciuffo decolorato. Clarissa sfoggia un make-up esagerato e una parrucca che va dal giallo all’arancione fluo, oltre che un abito coloratissimo. 

L’attenzione di tutti si sposta su due iconiche “dive”: BETH nei panni di Madonna, e INDIA in quelli di Cher. Beth indossa un body con reggiseno a punta e calze a rete. India un abito provocante con paillettes e ricami di perline. Le due donne, eterne rivali, si lanciano uno sguardo di sfida. 

Holly abbraccia le sue ragazze Meg e Blake. Blake pensa che sua madre sia bellissima con il foulard al collo e la divisa marinaresca. Holly ribatte di non essere mai stata una donna alla moda. Meg dice che è il suo mistero a renderla affascinante. Holly bacia entrambe le figlie. Vorrebbe che questa serata non finisse mai. La donna si sofferma a guardare le acque del lago che sono calme e placide. Blake avverte un pizzico di nostalgia nelle parole della madre. Holly non vuole rattristare la figlia con le sue emozioni e contraddizioni, in una serata così perfetta. Blake le sorride e le dice che adesso sono in pace… nonna Barbara, lo zio Ken, Ross, e anche papà. Holly si augura che non siano tutti nello stesso luogo! Poi, cambiando argomento, si complimenta con Blake per essersi accaparrata l’uomo più sexy di Springfield. Blake rimprovera la madre per i suoi commenti sconci su Frank. Meg ride imbarazzata, trascinando anche la madre e la sorella nella sua risata.

Jason chiede a Frank se la festa sia di suo gradimento. Frank è molto contento, esclamando che gli anni ottanta gli mancavano. L’unico neo della serata è che la festa si svolga sullo yacht di Alan-Michael. Jason lo convince a mettere una pietra sul passato, da domani inizierà una nuova storia. Il ragazzo è felice che Frank e Blake formalizzeranno la loro unione. Frank gli promette che onorerà e si prenderà cura di sua madre fino al suo ultimo giorno. Jason lo abbraccia e gli dice che non ha mai avuto dubbi a riguardo. 

Peyton chiede a nonna Lillian quali altre avventure intraprenderà, dopo essere stata la donna che ha incastrato il killer dei Cedri. Lillian dice che non le dispiacerebbe girare il mondo su uno yacht come questo. Buzz si offre di farle da skipper. Beth sorride di fronte alla vitalità di sua madre e del suo impetuoso marito.  

Frank commenta il look di Marina. La figlia lo rassicura: ormai quello della detective è solo un travestimento. Non le dispiace portare avanti la tradizione dei Reardon e dei Cooper al Company, è un’istituzione importante per Springfield. Inoltre Henry sta crescendo troppo in fretta e non vuole perdersi i momenti importanti della vita di suo figlio. Frank è orgoglioso della donna che Marina è diventata. Marina confessa di aver sentito Eleni oggi: la madre le ha affidato il compito di augurare il meglio al suo Frankie. 

Beth dice a Blake che è incantevole. India si avvicina alle due donne, e chiede da quando siano così falsamente amiche. India sussurra a Blake che con quel vestito è troppo castigata e pudica, sembra un confetto o una fatina, ma entrambe sanno bene che in realtà è una strega. India la chiama Blair anziché Blake. Blake le chiede se voglia provare l’emozione di essere gettata nel lago da uno yacht. India precisa di aver già fatto quest’esperienza. È successo oltre trent’anni fa: un suo ricco amante italiano di nome Marcello la costrinse a calarsi su una scialuppa, e gettò in mare tutti i suoi gioielli, vicino al molo dell’isola di Capraia. Fu lì che ritrovò Phillip, in fuga da Springfield. India commenta che il “suo” Phillip si è sempre cacciato nei guai, per colpa delle cattive compagnie femminili come loro due. Beth e Blake trattengono la loro voglia di strangolarla. 

ORE 21:15

Phillip arriva a casa di Adrian. Bussa, ma nessuno risponde. La porta però è aperta, e Phillip entra in casa, chiamando più volte il signor Coriander. Si guarda intorno e facendosi luce con la torcia del cellulare, osserva le fotografie incorniciate appese al muro. Improvvisamente, la luce illumina una foto di Adrian con Ross Marler! Phillip strabuzza gli occhi in un’espressione incredula, ma non ha il tempo di riflettere. Qualcuno gli ordina di mettere le mani in alto: è il detective AXEL JONES (l’uomo che nel secondo episodio aveva accolto Carrie nella sua auto). Phillip prova a giustificarsi e a spiegare il motivo per cui si trova lì, ma Axel lo ammanetta e lo porta via, mentre la macchina da presa indugia sulla fotografia di Adrian e Ross.

L’immagine della foto si dissolve, lasciando emergere l’inquadratura delle scale di Wingrave Manor. ROSS scende silenziosamente, e si dirige in cucina, non visto.

Nello stesso momento, Tory rinchiude Michelle nella cella nel seminterrato.

In cucina, Ross trova la boccetta contenente le gocce di sonnifero con cui Tory seda Carrie ogni sera, e la svuota nel lavandino, riempiendola di acqua potabile, e riponendola esattamente dove l’ha trovata. 

ORE 21:30

Sfoggiando la sua camicia hawaiana, Matt arriva a Villa Spaulding, e dal corridoio sente AMANDA che parla al telefono nello studio. Matt si ferma a origliare la misteriosa telefonata. Amanda saluta il suo interlocutore dicendogli che lo ama! Matt pensa che Amanda abbia una relazione con qualcuno e la affronta, ma lei gli assicura che si sta sbagliando, e che comunque non sono affari che lo riguardino. Matt non le crede, e si arrabbia perché avrebbe preferito sapere che la donna stava con qualcuno. Amanda lo zittisce dichiarando di avere un figlio!

Amanda si siede sul divano, e confessa a Matt di avere uno splendido figlio. Il suo nome è Wesley. Ha ventitré anni, vive in Italia e si è appena laureato. Lei è così orgogliosa di lui. Matt, che è rimasto a bocca aperta, non sa cosa dire. Amanda immagina che cosa si stia chiedendo Matt, cioè chi sia il padre, ma lei preferisce non rivelarlo, nemmeno il padre sa di Wesley. Amanda racconta di averlo cresciuto da sola. All’inizio le ha dato una mano Roger, ma poi il loro matrimonio è finito, e lei si è trasferita in Italia con il figlio. Amanda ammette di amare Wesley alla follia, non gli ha mai fatto mancare nulla e l’ha sempre viziato. Riconosce di essere una madre un po’ troppo apprensiva e protettiva. Le Industrie Spaulding sono il retaggio che vuole lasciare a suo figlio, ecco perché ha fatto di tutto per ottenere il comando. Matt è molto colpito, e si avvicina ad Amanda per baciarla, ma lei si tira indietro. Qualche istante dopo però, è Amanda a baciarlo.

ORE 21:45

Sullo yacht, Clarissa prende il microfono, e annuncia di voler dire qualcosa. Tutti si accingono ad ascoltare la ragazza, che esordisce elencando tutti i nomi di sua madre: Christina “Chrissy” Blake Thorpe Marler, Blake Lindsey, Blake Spaulding. Clarissa ammette di essersi confusa, ma afferma che il suo preferito è Darlena La Crosse, la scrittrice di romanzi d’amore. Era lo pseudonimo che Blake inventò quando era incinta di Clarissa, qualche mese prima di partorire allo chalet dei Bauer la vigilia di Natale. Clarissa era proprio il nome dell’eroina del primo libro di Blake. La ragazza si augura di essere per la madre un’eroina, proprio come la madre lo è per lei. Spiega che Blake scrive d’amore perché è una persona piena d’amore e di passione, è la persona più appassionata che conosca. È felice di somigliarle, e che la madre per lei ci sia sempre stata, dalla sua prima cotta per Jude Bauer, alle proteste per l’ambiente e per i diritti. Prima di incontrare Frank, Blake è stata per lei una madre e anche un padre. Blake è profondamente commossa dal discorso di Clarissa, e mentre tutti gli altri applaudono, corre ad abbracciare la sua bambina.

Buzz fa un brindisi a Blake e Frank, citando Nadine. Dice che Deenie questa sera non avrebbe avuto bisogno di un travestimento, perché lei era già di suo sopra le righe, e amava moltissimo Frank, anche se spesso non è riuscita a dimostrarglielo. Così come – Buzz deve ammetterlo – non c’è riuscito lui, lontano dalla sua famiglia per tanti anni. Ormai, però, è tornato, e Frank lo sopporta da trent’anni. Frank ride, annuendo. Rivolgendosi a Blake, Buzz le dice che non vede l’ora di accogliere tra i Cooper una donna così sexy. Dopo le risate e gli applausi, tutti brindano alla coppia.  

Partono le note di Time of My Life di Dirty Dancing, e Frank e Blake si scatenano al centro del ponte principale. 

Vanessa consola Maureen per la partenza di James, e la spinge a concentrarsi sulla sua carriera. La ragazza confessa alla madre di non sopportare che Matt e Amanda siano così intimi. 

ORE 22:00

Matt e Amanda sono finiti a letto insieme, nella camera padronale di Villa Spaulding. Mentre Amanda si riveste, Matt nota su uno scrittoio i permessi per i lavori al faro, evidentemente rubati dagli uffici della Lewis Costruzioni, e affronta Amanda, chiedendole su quante altre cose gli abbia mentito. Amanda non sa di cosa Matt stia parlando, e nega di aver rubato quei documenti, ma all’interno del fascicolo l’uomo trova anche un progetto firmato Spaulding per la “Nuova Springfield”, con un centro commerciale nella zona del faro che ne prevede l’abbattimento. Matt porta via tutti i documenti, e dice ad Amanda di andare al diavolo, è ancora la stessa persona che voleva demolire la Quinta Strada. Estranea ai fatti, Amanda urla a Matt di fare pure come crede, e lo caccia dalla sua camera, ma quando Matt sbatte la porta uscendo, la donna a stento maschera il suo dispiacere e la sua delusione.  

ORE 22:15

ADRIAN CORIANDER arriva alla centrale di polizia di Milwaukee. Axel Jones lo informa di aver sorpreso un uomo che si era intrufolato in casa sua. Adrian è incredulo, e vuole vedere il presunto ladro. Axel si oppone, ma Adrian insiste.

Da dietro le sbarre di una cella, Phillip vede avvicinarsi un uomo che riconosce come Adrian Coriander. Phillip si scusa per essersi introdotto in casa sua, e spiega che stava cercando informazioni su un uomo di nome Elliot, ma poi è rimasto colpito da una foto appesa alla parete in cui è presente suo zio, Ross Marler. Adrian non ha mai sentito parlare di questo Marler. Phillip è stupito, e lo prega di riflettere. Gli descrive la foto che ha visto proprio in casa sua. Adrian risponde che quell’uomo è il suo amico Elliot!

Phillip dice che non è possibile, e si mette le mani tra i capelli camminando avanti e indietro nella cella. Adrian insiste sul fatto che quell’uomo si chiami Elliot. Phillip gli chiede da quanto tempo lo conosca. Adrian non ricorda, sono passati molti anni. Phillip domanda se lo conosceva prima del 2006. Adrian crede di no. Phillip gli spiega che quell’uomo è suo zio Ross Marler, e che tutti a Springfield l’hanno dato per morto in un incidente aereo. Sentendo nominare Springfield, Adrian ammette che da qualche tempo Elliot acquistava ogni giorno lo Springfield Journal, e che gli aveva anche domandato come arrivare nella città dell’Illinois. Phillip non capisce come mai Ross non abbia fatto ritorno a Springfield, teme che si trovi a Milwaukee contro la sua volontà, ma Adrian lo smentisce: Elliot esce, lavora in biblioteca, ogni giorno va a trovarlo in libreria, gioca con lui a bridge. Nessuno lo obbliga, però effettivamente è un po’ strano. Phillip vuole sapere che cosa intenda. Adrian racconta che Elliot ha sofferto di una grave amnesia, e non ha mai raccontato nulla del suo passato, all’inizio non ricordava nemmeno i gesti basilari della vita. Phillip non ha più dubbi: Elliot è Ross Marler! Adrian comunica ad Axel che non ha intenzione di sporgere denuncia contro Phillip, e chiede che l’uomo venga rilasciato. Axel obietta, ma Adrian risponde che Phillip è un amico di famiglia. Una volta scarcerato, Phillip ringrazia Adrian, e gli chiede l’indirizzo di Elliot. Adrian risponde che non se ne parla nemmeno, glielo rivelerà domani mattina, adesso non è il momento giusto perché Phillip potrebbe fare qualcosa di avventato come ha già fatto violando una proprietà privata. Tentando di dissuadere Phillip, Adrian lo invita a dormire da lui per questa sera, e domattina, a mente lucida, potrà verificare se la sua storia sia vera. Inoltre non è cortese presentarsi a casa della gente a quest’ora. Dove abita Elliot, vanno a letto presto.

ORE 22:30

Tory versa le gocce di sonnifero nella tisana di Carrie, e sale al piano di sopra. Porge alla madre la tazza, accompagnandola con il consueto e affettuoso “La tua tisana, mammina”. Carrie le sorride, e beve la sua tisana. Qui immaginate una musica inquietante che prosegue nelle scene successive.

ORE 22:45

A bordo della sua auto, Bill vede il cartello “Benvenuti a Milwaukee”, e si domanda: “Dove sei finita Michelle?”. In lontananza, il cielo è illuminato dai lampi.

ORE 23:00

A Wingrave Manor, l’orologio a pendolo rintocca undici volte. Un lampo illumina la camera di Carrie. Gli occhi della donna, distesa nel suo letto, sono spalancati! Carrie è sveglia, e ha finalmente ascoltato i rintocchi proibiti. Un tuono rimbomba all’esterno. Carrie si alza dal letto, frastornata, come se avesse dormito per anni. Indossa una vestaglia di seta, e scende per le scale, illuminate a intermittenza dai lampi. Avvolta dal buio, Carrie attraversa il piano terra e giunge alla porta che conduce nel seminterrato. Gira la maniglia mentre scroscia un forte tuono. Michelle si spaventa nel vederla comparire oltre le sbarre. Carrie si presenta come Carrie Todd Marler. Dice a Michelle di sapere chi è lei: è la figlia di Ed Bauer e Maureen Reardon, i suoi genitori si sono conosciuti al suo matrimonio con Ross. Michelle non crede ai suoi occhi quando Carrie afferra la chiave e apre la grata principale. Carrie le dice solo un’altra parola: “Fuggi!”.

In camera sua, Tory crede di sentire dei rumori al piano di sotto, e solleva la testa dal cuscino. Ross prova a trattenerla, abbracciandola e baciandola, ma per una volta Tory respinge l’uomo da cui è ossessionata, e si alza dal letto.

Carrie e Michelle si dirigono all’uscita. Carrie è dispiaciuta di non poter fuggire con la giovane Bauer. Michelle la ringrazia per l’aiuto insperato, e le promette che tirerà lei e Ross fuori da qui. Annunciata da un lampo e dal fragore di un tuono, Tory compare sulle scale con una pistola in mano, e Michelle scappa fuori. Carrie prova a frapporsi tra Tory e la porta d’ingresso, ma Tory la spinge per terra, e insegue Michelle, sbarrandole la fuga dal viale principale. A Michelle non resta che correre verso il lato opposto al cancello, e inoltrarsi nel tetro bosco di salici di Wingrave Manor.

Tory la insegue, ripetendo il nome “Michelle” con una sinistra cantilena, scandita da tuoni spaventosi. Sentendo la voce di Tory avvicinarsi, Michelle cerca di nascondersi. Trova una scaletta in disuso. È una scaletta di corda con i pioli di legno che conduce in un crepaccio. Michelle scende, e si acquatta dietro una roccia. A un certo punto la cantilena di Tory cessa, e Michelle sente solo il suo fiato e il battito del suo cuore. Crede che Tory se ne sia andata, che il nascondiglio abbia funzionato, ma improvvisamente Tory ritira su la scaletta. Grazie alla luce prodotta dai lampi, vediamo che il crepaccio non conduce da nessuna parte. Michelle è in trappola.

ORE 23:15

Mentre sullo yacht Jason canta Careless Whisper di George Michael e le varie coppie danzano, Marina e Shayne scendono in spiaggia, e si baciano con passione, rotolandosi sulla sabbia.

Continuiamo a sentire la canzone di Jason anche quando la scena si sposta a casa Bauer, dove Kevin e Leah si abbracciano e si dicono addio. Come avvenuto nel primo episodio, Kevin preme il dito sulle labbra in un’espressione delusa, e Leah gli manda un bacio d’aria. La ragazza sta per richiudere la porta di casa Bauer dietro di sé, quando improvvisamente cambia idea e corre lungo il vialetto, lanciandosi tra le braccia di Kevin. La macchina da presa fa una carrellata circolare attorno ai due ragazzi che si baciano per strada sotto il chiarore della luna. 

ORE 23:30

Quasi tutti gli amici e i parenti hanno salutato Frank e Blake, e hanno lasciato lo yacht. Frank ringrazia Buzz per il brindisi. Buzz gli conferma che Nadine sarebbe davvero entusiasta di queste nozze. Clarissa manda via gli ultimi invitati rimasti, ricordando loro che domani festeggeranno un matrimonio. Per oggi la festa è finita.  

ORE 23:45

Ancora vestita da Alexis di Dynasty, Vanessa entra nello studio di Villa Spaulding, e prova ad aprirsi con Billy. Il marito le ricorda di avere le spalle forti e di essere in grado di condividere qualsiasi fardello con lei. Vanessa ha paura di quello che potrebbe scoprire sul conto di suo padre. Già una volta scoprì di avere un fratellastro. Billy chiede di cosa si tratti stavolta. Vanessa gli rivela che Henry inviava dei bonifici anonimi dal conto corrente dei soci fondatori della Spaulding a una donna asiatica di nome Kim Saetang. Vanessa ha provato a cercare informazioni su questa donna tramite una ricerca online e sui social, ma con scarsi risultati. Billy le suggerisce di chiedere alla banca le coordinate del conto corrente della beneficiaria dei bonifici, e poi di rivolgersi a un investigatore privato, magari ad Harley Cooper. Vanessa concorda che sia la scelta migliore. Poi chiede al marito se abbia visto Bill, non si è fatto vivo per tutta la sera.

MEZZANOTTE

Bill è sul vialetto che separa Isham House e Wingrave Manor. A un certo punto, sente la voce di Michelle implorare aiuto. Bill scavalca la recinzione di Wingrave Manor, e corre a perdifiato. La voce di Michelle sembra sempre più vicina. Bill si rende conto che Michelle si trova in fondo al burrone. Si sporge e la chiama. Michelle gli urla di stare attento, ma è troppo tardi: alle spalle di Bill compare Tory che, rapida come un fulmine, lo spinge giù, in fondo al dirupo. L’ultima cosa che sentiamo è l’urlo di Bill, mentre un lampo illumina l’espressione folle e compiaciuta di Tory Granger. 

FINE DELL’UNDICESIMO EPISODIO

Creato da
MARCELLO MARINO
SALVO VASSALLO

Scritto da
SALVO VASSALLO
MARCELLO MARINO

Cast
HopePeytonThomasHenryRyan
CarrieToryMichelleBillMindy
MindyPhillipLalitaMarinaShayne
EdHollyBillyVanessaLillian
MattMaureenBuzzRickLeah
KevinFrankBlakeMegJason
ClarissaBethIndiaAxelRoss
AmandaAdrian

We do not own Guiding Light or any of the related characters. The Guiding Light soap opera is created by Irna Phillips and owned by Procter & Gamble. All rights of Guiding LIght belong to Procter & Gamble. This story is a work of fanfiction and is meant for entertainment only. We are not making profit from this story.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...