*Springfield Story*: “Eve Stapleton e Ben McFarren” (1976-1983)

janetgreyLa dolce studentessa Eve Stapleton arrivò a Springfield nel 1976 per far visita alla sorella maggiore Rita. All’inizio fu attratta dal dottor Tim Ryan, che però era interessato anche a Rita. Quando Eve scoprì la verità incolpò sua sorella e lasciò la città giurando che non sarebbe più tornata. Tuttavia, quando la loro madre, Viola, ricominciò a soffrire di vertigini in quell’autunno, Eve non ebbe altra alternativa che trasferirsi a Springfield in modo da potersi occuparsi della madre. Inoltre, volendosi rendersi indipendente, Eve lasciò gli studi per lavorare in un negozio dell’usato e iniziò a frequentare l’artista Ben McFarren. 

Quando un giorno Eve vide Ben abbracciare la sua ex fidanzata, Hope Bauer, fuggì via e cadendo batté la testa, ma Ben le spiegò che si trattava di un abbraccio innocente e la coppia si riconciliò. Purtroppo, a causa di quel colpo in testa, Eve perse la vista e cercò di allontanarsi da Ben. Poco tempo dopo Eve visse uno dei suoi incubi più grandi: un giorno, andando nell’appartamento di Rita, sentì la porta aprirsi e suppose fosse Rita. Ma in realtà era la psicopatica Georgene Granger, la donna che aveva accusato Rita di aver ucciso il marito e il suocero. Dal momento che Eve era cieca, Georgene rimase in silenzio ed Eve, spaventata, continuò a chiedere a chiunque fosse nell’appartamento di dirle il suo nome. Georgene andò semplicemente verso la cucina, accese il forno e l’appartamento prese fuoco.

Per fortuna Rita e Ben arrivarono in tempo per salvarla. Quando Eve disse di aver sentito un profumo femminile, Rita non aveva idea di chi potesse essere. Un giorno, a metà maggio del 1978, Eve andò a trovare Rita e, nella lavanderia dell’edificio, furono sorprese da Georgene Granger. Eve riconobbe il suo profumo, ma Georgene la minacciò con una pistola dicendole che avrebbe perso la vita come Cyrus e Malcolm. Quando Rita cercò di dire a Georgene che era stata scagionata dalla morte dei due uomini, Georgene non volle ascoltarla. Durante la colluttazione partì un colpo che per fortuna andò a finire nel muro della lavanderia. Ben, Ed, Mike e il tenente Wyatt avevano capito che Georgene era la stalker di Rita e sopraggiunsero in quel momento. Prima di essere portata in un ospedale psichiatrico Georgene confessò di aver ucciso lei stessa Cyrus e Malcolm.

Successivamente Eve e Ben rinnovarono le loro promesse sposandosi con una bellissima cerimonia. Dopo il loro matrimonio Eve si sottopose ad un’operazione e riacquistò la vista. In seguito gli sposi affittarono un cottage di proprietà di Lucille Wexler, una donna fredda che viveva con sua figlia Amanda. Quando Lucille scoprì che Amanda aveva una cotta per Ben, decise di rendere infelice la vita dei coniugi McFarren. Quando la mostra d’arte di Ben dovette essere annullata a causa di un incendio nella sua galleria, Lucille offrì un lavoro ad entrambi. Poiché nessuno poteva immaginare che era Lucille la responsabile dell’incendio, accettarono la sua generosa offerta. Ma sempre a causa di Lucille, la coppia iniziò ad avere dei problemi e così Ben una sera finì a letto con Diane Ballard.

Nonostante il suo pentimento, Eve volle il divorzio e Ben e lasciò il suo lavoro alla tenuta Wexler. Poco dopo Eve ottenne un lavoro a I Cedri come segretaria del Dr. Greg Fairbanks e iniziarono ad uscire insieme. Ma Eve ignorava che Greg aveva un secondo fine per uscire con lei: voleva riprendere i contatti con Rita. Quando Rita gli disse che amava suo marito Ed, Greg decise di restare con Eve. Ma purtoppo Eve si stava riavvicinando di nuovo a Ben e così Greg e Diane decisero di tenere la coppia separata facendo credere a Ben che Greg ed Eve fossero andati a letto insieme. Sebbene il piano stesse per funzionare, Eve si rese conto che era una trappola e Greg venne fu licenziato dall’ospedale da Ed, marito di Rita.

Eve si era già pentita del divorzio da Ben, il quale si era appena sposato con Amanda Wexler. Di nuovo single Eve cercò di continuare la sua vita uscendo con Ross Marler. Sebbene Ross fosse carino con lei, era chiaro che non ricambiava i suoi sentimenti. Più tardi, da metà febbraio ad aprile del 1981, qualcuno iniziò a pedinare Eve, a minacciarla di morte e inviandole pure un topo morto per posta. Un giorno Amanda andò a trovare suo zio Chet Stafford, fratello di Jennifer e, rimanendo da sola nella sua camera d’albergo dello Springfield Arms, trovò degli oggetti che erano stati rubati da casa sua, compresi un cappello di pelliccia e un manicotto che aveva indossato da bambina.

Ormai le era chiaro che lo zio Chet era un uomo mentalmente disturbato che aveva costruito un altare con le cose di sua nipote. Amanda scoprì pure una lettera in cui Chet confessava di aver terrorizzato Eve perché rappresentava una minaccia per il suo amore per Ben. E concludeva la lettera asserendo di volersi sbarazzare di Eve una volta per tutte. Spaventata, Amanda corse al cottage Wexler. Proprio quando arrivò, Chet tirò fuori una pistola ma Amanda iniziò a lottare con lui per impedirgli di sparare ad Eve che così venne salvata. Chet cercò di fuggire ma venne ferito e catturato dalla polizia. Poco dopo Ben divorziò da Amanda e si riconciliò con Eve. La donna trascorse parte del 1983 aiutando Justin Marler a prendersi cura di sua figlia Samantha dopo la scomparsa della moglie Jackie. Infine lasciò la città con Ben e non tornarono mai più a Springfield.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...