SPRINGFIELD STORY: La vera storia di Annabelle Sims (1983-1985)

tonyannabelle_SS

In un giorno di maggio del 1983, Tony incontrò al Company una bella ragazza di nome Annabelle Sims. Infastidita perché lui la fissava insistentemente, Annabelle usò le arti marziali per metterlo al tappeto. Dopo questo bizzarro episodio i due diventarono amici e iniziarono a frequentarsi. In seguito Tony trovò una pellicola dentro ad una vecchia macchina fotografica appartenuta a suo padre, Tom Reardon, che aveva abbandonato la sua famiglia diversi anni prima.

Tony era molto incuriosito dalla foto che mostrava Tom in una battuta di pesca insieme ad altri quattro uomini e una bellissima donna che sembrava Annabelle. Uno degli altri quattro uomini era Bill Bauer, ma Bert si rifiutò di parlare di suo marito con Tony. Per quanto riguarda la donna, Annabelle trovò che assomigliava a sua madre misteriosamente annegata quando lei era molto piccola.

Prima che Annabelle e Tony potessero indagare sulla foto, Nola, che voleva giocare a fare la detective, la rubò. Nola e Quint andarono a Chicago e contattarono per telefono Bill, ma lui si innervosì così tanto quando sentì parlare di quella storia che tornò a bere dopo tanti anni che non faceva. Prima che Bill potesse incontrare Nola e Quint, apparve una figura misteriosa che lo spinse fuori dalla finestra dell’hotel. Quel giorno anche Annabelle era a Chicago per visitare Katie Parker, ma ebbe un blackout della notte dell’omicidio di Bill. Dopo aver riconosciuto Bill sul giornale, Annabelle pensò di essere stata lei ad averlo ucciso. Tony si rifiutava di pensarlo, ma Annabelle, in preda agli incubi, informò Ross Marler riguardo al suo sospetto. Ross, a differenza di Mike Bauer, credeva nell’innocenza di Annabelle.

Nel frattempo, il padre di Annabelle, Eli Sims, ormai in pensione, era arrivato da Chicago. Poco dopo, Henry Chamberlain ricevette una foto della misteriosa donna della battuta di pesca con una minaccia di morte e quando Henry vide Annabelle ebbe un infarto. Mentre era in convalescenza a I Cedri, Henry scrisse su un bloc-notes il nome del suo vecchio amico, H.B. Lewis. E così il patriarca di Tulsa fece il suo ingresso a Springfield. Quando Annabelle andò a trovare Henry, le macchine che lo tenevano in vita andarono in tilt e H.B. accusò Annabelle di tentato omicidio. Tony convinse Annabelle di farsi vedere da una psichiatra di nome Gwen Harding, anche se Eli era contrario. Nel frattempo H.B. chiese di incontrare Annabelle, ma Tony e Nola provarono ad impedirglielo. Sfortunatamente Annabelle sentì la loro conversazione e andò lo stesso in hotel per incontrarlo. Al suo arrivo Annabelle fu scioccata nel trovare H.B. ferito e che perdeva sangue e svenne.

Quando Tony entrò in quella camera trovò del sangue ma non H.B. Vide anche la foto rubata e capì allora che qualcuno stava cercando di far del male agli uomini della foto. Più tardi, quando Annabelle andò di nuovo dalla dottoressa Harding, ricordò, sotto ipnosi, la sua paura dell’acqua e dei brutti ricordi su una barca. Purtroppo, dopo quell’incontro, qualcuno entrò di nascosto nello studio medico e rubò i nastri della sessione di terapia di Annabelle. Non molto tempo dopo la dottoressa Harding fu trovata strangolata. L’assassino cercò di uccidere anche Henry con una overdose della sua stessa medicina, ma senza successo. Poco dopo H.B. minacciò Annabelle con una pistola e le chiese della foto della pesca, ma venne salvata da Tony. H.B. confidò a Ross che le vite dei parenti degli uomini della foto erano in pericolo. Successivamente l’auto di Billy Lewis esplose, ma non c’era nessuno dentro.

Per fortuna l’assistente di Ross aveva fatto delle copie dei nastri della Dott.ssa Harding. Quando Tony e Ross li ascoltarono sospettarono di Eli a causa delle contraddizioni nelle sue dichiarazioni. Andarono nel suo appartamento per parlargli ma dato che non c’era, entrarono e trovarono delle bombe in casa. Così si resero conto che era Eli l’assassino. Nel frattempo Henry riunì i Bauer, i Reardon e Lewis a casa sua per raccontare a tutti la verità: circa 20 anni prima, i soci in affari Henry, Bill, H.B., Tom e Brandon avevano fatto una battuta di pesca al Lago Elizabeth, dove alzarono un po’ il gomito con una brava ragazza di nome Annie, che era la madre di Annabelle. Alla sera tutti gli uomini portarono Annie su una barca. La invitarono a spogliarsi e a tuffarsi nel lago. Dopo la nuotata il suo corpo fu trovato sulla riva. Gli uomini scossi e agitati fecero giuramento di non parlare mai più dell’incidente.

Nel frattempo Eli confermò la sua colpevolezza a Tony e, mentre lo minacciava con una pistola, gli confessò di aver piazzato una bomba nella telecamera a casa di Henry che stava filmando il discorso. Tony spinse Eli e fuggì per raggiungere gli altri. Fortunatamente Ross si rese conto che la bomba era nella telecamera ed ebbe il tempo di gettarla fuori dalla finestra. Nel frattempo, Annabelle (che non sapeva ancora che suo padre fosse l’assassino) andò al Lago Elizabeth e si ricordò di esserci stata già da bambina. Eli la seguì e a sua volta lo fece anche Tony. Ormai fuori di sé, Eli aggredì Annabelle credendo fosse sua moglie Annie e le confessò di aver ucciso lui Tom Reardon quel giorno. Annabelle ebbe dei flashback in cui le ritornarono in mente dei ricordi: aveva visto sua madre annegare perché anche Eli l’aveva uccisa. L’uomo tentò di uccidere anche Annabelle colpendola con un remo, ma Tony li raggiunse e lo affrontò. Tony e Annabelle finirono in acqua mentre Eli, sulla barca, cercava di colpire Tony con il remo.

In quel momento Eli fu colpito da un proiettile sparato da H.B. Il suo corpo cadde in acqua e Tony e Annabelle arrivarono a riva. Poi Annabelle portò i Reardon dove era seppellito Tom. Almeno Bea ebbe così la certezza che Tom non aveva abbandonato volontariamente la sua famiglia, come avevano creduto a lungo. Nel frattempo H.B. non fu condannato per la morte di Eli perché si trattò di autodifesa. Annabelle si sentiva in colpa per tutto quello che è successo e voleva lasciare la città, ma Tony la aiutò a superare il trauma e si sposarono nel maggio dell’84. Successivamente Tony e Annabelle si trasferirono in un cottage che gli fu venduto da Susan Piper…

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...