La Telenext Media non si arrende

telenext_logo

tvguidemagazine

Michael Logan, della bibbia televisiva americana Tv Guide, ha intervistato Brian Cahill della Telenext, la divisione della Procter & Gamble che si occupa della produzione di Guiding Light e As the World Turns.
Cahill ha confermato che la Telenext sta seriamente cercando una nuova collocazione a “Sentieri” e che al momento sono in corso una serie di trattative, anche se non ha potuto specificare quali sarebbero le possibili opzioni.

Naturalmente non se la sentono ancora di sbilanciarsi sul reale futuro della nostra Soap, ma sono più che mai decisi a lottare per salvare lo storico programma. Il loro orgoglio più grande è di produrre una soap che è sopravvissuta al passaggio dalla radio alla televisione e di riuscire dove le altre hanno fallito.

Se la nostra Soap dovesse farcela, verrebbe riadattata ancora una volta così come è successo nel 1952, poi con il passaggio al colore, poi con il formato più lungo (prima mezz’ora e poi un’ora) fino ad arrivare alle recenti trasformazioni dello scorso anno. Una grande differenza rispetto ad oggi, sarebbe l’assenza del controllo esercitato fino ad oggi dalla CBS.

Cahill, infine, non ha nascosto la sua delusione circa il mancato rinnovo del programma, soprattutto dopo le rassicurazioni di Barbara Bloom, e spiega che una delle ragioni che li spinge a pensare che ci sia un futuro per Guiding Light è il fatto che nonostante i suoi 72 anni, il programma continua ad acquistare nuovo pubblico grazie alle recenti storie, una tra tutte, la nuova storia d’amore di Olivia.

Categorie: Il Mondo di Sentieri, Rumors | Tag: , , , , , , | 16 commenti

Navigazione articolo

16 pensieri su “La Telenext Media non si arrende

Navigazione commenti

  1. mauro

    speriamo vada tutto bene, grazie per gli aggiornamenti

  2. rita126

    Io ribadisco che personalmente al momento trovo prioritario salvare il programma USA! Parliamoci chiaro: rete 4 non ha comprato mica tutte le puntate USA dal 2005 a oggi, ma ad ogni rinnovo ne compra magari 200 o 300. Le puntate che ha in magazzino ora, non sono più tantissime e se la soap chiude in America, può decidere di non comprarle nemmeno quelle dal 2006 al 2009, giustificando la cosa con il fatto che essendo un programma defunto, non è considerato “conveniente” per loro. Ovviamente ognuno è livero di pensarla come vuole, ma secondo me, al momento attuale, la priorità è salvare la soap, non pensare al proprio orticello.

  3. Peppe T.

    Beh sicuramente rete4 potrebbe accampare questa scusa…ma sappiamo benissimo ke ha mandato in onda fino alla fine e anzi ha dato anke priorità assoluta a soap già estinte!Invece di pensare alla nostra….vedi bianca…

  4. @Francesco & Peppe: Ragazzi, non è che non ci interessa più niente della situazione italiana e di Rete4, solo che al momento la priorità è un’altra. Se finisce GL in America, ce lo dimentichiamo pure qui in Italia. Quindi prima pensiamo a salvare il programma, e poi ricominciamo ad occuparci delle puntate Italiane.
    Giusto per ricordarvelo, pochissimi giorni prima che si sapesse della cancellazione, abbiamo scritto a Rete4 allegando la petizione.

  5. Peppe T.

    Giustissimo Sol,e’ vero dobbiamo preoccuparci sopratutto della situazione americana,infatti ho spedito e ho fatto spedire da altri fans ke nn possegono internet ben 8 cartoline finora🙂 Pensavo solo ke noi magari diversamente da altri abbiamo ben due battaglie da combattere al momento e non una sola.Ma come dicevi tu, yes we can!

Navigazione commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: